Obidos

Alessandro Torselli ci racconta il suo viaggio

Obidos – Antico borgo dell’Estremadura portoghese, una delle cittadine più pittoresche e meglio conservate del Portogallo.

Durante la pianificazione di un viaggio in Portogallo, curiosando su alcune riviste di viaggi, avevo notato questo borgo, ripreso dall’alto, tutto racchiuso nella sua imponente cerchia di mura ancora tutta intatta e me ne sono subito innamorato. Ho approfondito le ricerche ed ho visto che una sua visita poteva essere ben inserita durante lo spostamento da Coimbra a Lisbona e così è  stato.
Il piacere che si  prova camminando tra i vicoli, le stradine con le case dipinte di blu e giallo, sentirsi avvolti dalla cerchia muraria ancora tutta intatta, osservare tutt’intorno riferimenti al periodo medievale, è veramente impagabileObidos è uno dei borghi più caratteristici del Portogallo, che ha saputo mantenere intatto, nel corso del tempo, tutto il suo pittoresco fascino medievale. Non a caso dichiarato Patrimonio Unesco per il perfetto stato di conservazione.
Un po’ di Storia
La città prende nome dal termine latino oppidum (città fortificata) ed è ubicata nei pressi della città romana di Eburobrittium. Fu sottratta alla dominazione araba nel 1148 e fu assegnata in dote a moltissime regine del Portogallo. La cittadina è cinta da mura fortificate ancora intatte e al suo interno, lungo la rua Diretta, la strada principale, si susseguono una serie di case bianche con bordi in verde e blu. I fiori sui balconi conferiscono un aspetto molto caratteristico al borgo. La prima regina del Portogallo, che la ebbe in dote, fu Santa Isabella che la visitò nel 1282. La regina se ne innamorò a prima vista e il marito Dinis la regalò subito alla regina. Da allora fu consuetudine dare in dote alle regine del Portogallo questo splendido borgo.
 Visita del Borgo
Obidos è una delle migliori gite in giornata partendo da Lisbona. Durante l’estate è affollata di pullman turistici ed escursionisti di giornata e il fascino della cittadina cala notevolmente. Personalmente suggerisco di visitarla al mattino presto, prima dell’arrivo degli autobus turistici,oppure di trascorrervi una notte, cosa che recentemente è diventata una scelta diffusa.  Gli escursionisti che visitano la città in giornata in maniera indipendente devono sapere che Obidos è una piccola città e che la si può vedere completamente in un paio d’ore. Ad Obidos c’è molto meno da vedere rispetto a Sintra, ma questo non affievolisce la principale attrattiva della cittadina: il suo fascino.  Obidos può anche essere piccola e spesso affollata di turisti in estate, ma è tuttavia uno dei luoghi più magici del Portogallo e non posso fare altro che raccomandarla caldamente. Se ti trovi a Lisbona per più di cinque giorni o ti stai spostando da Lisbona ad Oporto o Coimbra, prendi in considerazione l’idea di includere Obidos tra le tue escursioni.
Monumenti Storici
Nonostante si tratti di un piccolo borgo, esistono alcuni monumenti  importanti degni  di nota e sicuramente da visitare:Si accede al borgo entrando dalla Porta da Vila, sicuramente il più bel monumento della cittadina,con ingresso a zig e zag, rivestita in parte  da interessanti azulejos. Una volta entrati nel  borgo si accede subito alla rua Direita, la strada più importante che attraversa tutto il  borgo, fiancheggiata da case bianche fiorite con gerani e bouganvile.Le Mura ed il  Castello sono sicuramente l’attrattiva principale. Dopo che D. Alfonso Henriques ebbe riconquistato il  Portogallo contro gli Arabi nel 1148, le mura già esistenti, vennero rafforzate a più riprese ffino al sec. XVI. Si può fare il giro di  ronda fino al  castello manuelino del  secolo XV
Altro importante monumento è  la  Praca Santa Maria, la piazza principale, proprio sotto la via Direita, dove si trova la Igreja de Santa Maria, rinascimentale, con bel  portale ed interessante interno a tre navate completamente rivestito da bellissimi azulejos del  ‘600 a tema floreale. Proprio in questa chiesa nel 1444 Re Alfonso V, che all’epoca aveva solo 10  anni, sposò sua cugina  Isabella di soli 8.
Prodotti Tipici
Nella gastronomia locale, spicca la zuppa di pesce della Lagoa de Óbidos, da abbinare con i vini della Região do Oeste.
Sicuramente il punto di forza di Obidos è il famoso Ginja de Obidos, liquore a base di ciliege, da gustare dentro piccoli bicchieri di cioccolata.Ma anche la stessa cioccolata è un altro punto di forza del borgo, tant’è che esiste il Festival Internazionale del Cioccolato.Infine anche qui non mancano le Pasteis de Nata, le tanto  famose crostatine di crema, di antica tradizione.

Obidos e’ ideale per i visitatori che stanno cercando una tranquilla ed autentica esperienza Portoghese, lontana dalla frenesia di Lisbona o delle piu’ grandi località’ di villeggiatura sulla costa.
Una volta che tutti gli escursionisti di giornata hanno lasciato Obidos, la cittadina offre un’atmosfera veramente rilassata e tranquilla.

Deja un comentario